Archivi categoria: Pistoia

AGLIANA: tra realtà e impegno per costruire un futuro migliore. Iniziativa pubblica, sabato 30 novembre.

Ad Agliana, sabato 30 novembre nella Sala “Laura Conti” sopra l’ex Coop (ora Casa della Salute) in Via Curiel

 Ore 15,30 – Apertura lavori con il saluto di Eleanna Ciampolini, Sindaca di Agliana e l’intervento di Alberto Guercini, Coordinatore di SEL-Agliana.

 Seguiranno brevi interventi tematici di:

Francesco Natali su: “I giovani l’accesso al lavoro al sapere e all’informazione”

Francesca Meoni, della Caritas di Agliana, su: “Nuove povertà, accoglienza e impegno sociale”

Valentina Sardi, su: “Quale politica per l’immigrazione e l’accoglienza”

Mirko Cicerchia, “Impegno per la legalità e per una crescita dell’educazione civica”

Luca Nesti, Presidente Assoc. L’Artigiano, su: “Musica, arte e cultura in Italia”

Seguirà uno spazio per altri brevi interventi su richiesta dei partecipanti.

 Ore 18,30 – Intervento conclusivo di Marisa Nicchi, deputata e membro dell’Assemblea Nazionale di Sinistra Ecologia Libertà.

 Tutti i cittadini di Agliana sono invitati a partecipare!

 Sinistra Ecologia Libertà si avvia verso il 2° Congresso nazionale: un Congresso che vuole partire dalla “contaminazione” delle proposte e delle idee per costruire un Italia più democratica e più giusta.

In questi anni si sono compiuti esperienze e pratiche diverse, che si sono misurate su grandi temi che anche noi avvertiamo come cruciali: i beni comuni fondamentali, il lavoro, i diritti umani e civili per tutti, l’istruzione, la tutela dell’ambiente e della salute, l’informazione, la cultura.

 Noi vogliamo “costruire” proposte per un futuro migliore anche nella comunità aglianese, con il contributo delle Associazioni e di tutte le persone disponibili ad un dialogo costruttivo e reciprocamente rispettoso, proponendoci di interagire stabilmente, in reciproca autonomia, nel segno di una prospettiva da costruire insieme, su ogni singolo tema.

Annunci

Cultura e Libertà: incontro con animatori ed esponenti di realtà culturali ed artistiche indipendenti Pistoiesi

Lunedì 25 novembre, ore 21.00, nell’Atrio del Museo Marino Marini – Corso Gramsci – Pistoia, 

si svolgerà un incontro con animatori ed esponenti di realtà culturali ed artistiche indipendenti Pistoiesi.

Interverranno:

Alessia Innocenti, attrice, direttrice artistica del salotto culturale via del Melarancio 3; 
Gruppo Abythos, collettivo artistico;
Luca Barni, operatore culturale, esercente cinematografico;
Stefano Bartolini, storico; 
Francesca Matteoni, poetessa;
Alessio Chiappelli, musicista; 
Emiliano Degl’Innocenti, musicista;
Marco Leporatti, Presidente della Consulta del volontariato di Pistoia;

Introduce: 
Simone Morosi – SEL Pistoia.
Conclude: 
Alessia Petraglia – Senatrice SEL, componente della Commissione Cultura del Senato della Repubblica.

 

Sinistra Ecologia LIbertà Pistoia

Immagine

il contributo del gruppo consiliare di Sel destinato al sociale

“Finalmente i soldi del fondo riferenti al gruppo consiliare di Sinistra Ecologia Libertà ed al suo consigliere, in tutto una cifra totale di 500,00 €, è stato stornato dal capitolo riguardante il finanziamento dei gruppi consiliari ed utilizzato per il capitolo del sociale riguardante i contributi alle persone della popolazione che versano in uno stato di indigenza e difficoltà”.

Ne dà notizia felice, il consigliere comunale di SEL in Palazzo di Giano, contento di comunicare alle cittadine ed ai cittadini pistoiesi che in un periodo in cui vediamo politici che sembrano scimmie urlatrici oppure che sempre di più stanno dalla parte dei potenti, invece che dalla parte degli ultimi, come nell’ultimo indifendibile caso della difesa da parte della ministra Cancellieri della figlia della famiglia Ligresti, Sinistra Ecologia Libertà sta dalla parte giusta.

Contributo del gruppo e del consigliere SEL alla popolazione in condizioni di indigenza

Come richiesto dal consigliere di SEL Massimiliano Sforzi, i soldi del fondo per i gruppi politici e per i consiglieri, per ciò che concerne il gruppo ed il consigliere di SEL al Comune di Pistoia, sono stati destinati come contributo per la popolazione in condizioni di indigenza.

VENDITA ANSALDO BREDA. Romanelli: “Contro ogni ipotesi di spacchettamento e svendita da parte di Finmeccanica, presentata una Interrogazione Urgente”

Comunicato Stampa – Firenze, 14 Novembre 2013
VENDITA ANSALDO BREDA. Romanelli: “Contro ogni ipotesi di spacchettamento e svendita da parte di Finmeccanica, presentata una
Interrogazione Urgente”.

“Contro ogni ipotesi di spacchettamento delle aziende del gruppo Ansaldo, contro la cessione separata di AnsaldoBreda, Ansaldo Energia e Ansaldo Sts, e per la salvaguardia di un settore strategico per lo sviluppo della Toscana e dell’Italia intera, ho presentato una Interrogazione Orale Urgente in Consiglio Regionale. Lo smembramento porterebbe alla fine del comparto ferroviario in Italia, dato che non può essere competitiva un’azienda di dimensioni minori rispetto ai competitor stranieri, anche in presenza di un piano dei trasporti tutto italiano” – dichiara Mauro Romanelli, Consigliere regionale di Sinistra Ecologia Libertà.

“E’ assolutamente prioritario scongiurare la dismissione del Gruppo Ansaldo da parte di Finmeccanica, dicendo chiaramente che “cercare dei partner” è del tutto diverso da “trovare degli acquirenti”: nel primo caso, si cerca di potenziare con nuovi fondi un progetto industriale che ha lo scopo di tenere Ansaldo Breda e Ansaldo Sts nel nostro Paese, a management italiano, a maggioranza italiana; nel secondo caso, nell’immediato, saremmo in presenza di un’inaccettabile svendita. Non è un caso che negli altri paesi europei, il materiale rotabile si preferisce ordinarlo alle aziende presenti sul territorio, con tutte le ricadute occupazionali che ne derivano”.

“Chiedo pertanto alla Giunta Regionale di mettere in campo tutte quelle azioni necessarie per il rilancio di una vera prospettiva industriale per il settore civile di Finmeccanica, e quindi in particolare per la Ansaldo Breda e di contrastare qualunque ipotesi di fuoriuscita della Toscana della produzione di materiale rotabile che, oltre a privare l’Italia di un settore industriale strategico, comporterebbe delle ricadute pesanti sul piano occupazionale per la nostra Regione”.

“E’ illogico anzi folle, di fronte al fabbisogno di mobilità pubblica, dai treni alle tramvie di superficie metropolitane, non trattenere in Italia queste produzioni. O forse Finmeccanica pensa di concentrarsi sulle sempre più lucrose commesse militari, dismettendo il civile?” – conclude Romanelli.

******************************************************************************
Firenze, 14/11/2013

Al Presidente del
Consiglio regionale della
Toscana

Oggetto:
Interrogazione orale urgente.”Vendita di Ansaldo Breda da parte di
Finmeccanica”

Il sottoscritto
Consigliere Regionale

Ricordato che:

–          in data 4 ottobre 2013
si è tenuto uno sciopero unitario dei lavoratori della AnsaldoBreda contro
l’ipotesi dello spacchettamento delle aziende del gruppo, contro la cessione
separata di AnsaldoBreda, Ansaldo Energia e Ansaldo Sts, e per la salvaguardia
dell’occupazione in un settore che i sindacati definiscono strategico per lo
sviluppo del Paese. Smembramento che porterebbe alla fine del ferroviario in
Italia dato che non può essere competitiva un’azienda di dimensioni minori
rispetto ai competitor stranieri anche in presenza di un piano dei trasporti
tutto italiano;

–          in data 9 ottobre 2013
c’è stato un nuovo tentativo di AnsaldoBreda per convincere l’Olanda a
ritornare sui suoi passi per i Fyra, i treni ad alta velocità che dovevano
servire la tratta Amsterdam-Bruxelles il cui contratto era stato rescisso sia
da Bruxelles che dall’Aja. L’obiettivo era quello di spiegare come i treni
modificati fossero pronti per essere rimessi in servizio e chieder di
conseguenza il ripristino del contratto di commessa di essere;

Considerato che:

–          in data 14 ottobre 2013
il Ministro dello Sviluppo Economico Zanonato in visita alla stabilimento
AnsaldoBreda di Pistoia ha dichiarato, in linea con quanto affermato dal
Presidente del Consiglio dei Ministri Enrico Letta che aveva manifestato
l’intenzione da parte del Governo di investire nel settore ferroviario, di
voler scongiurare la dismissione, di “cercare dei partner e non degli
acquirenti” e di impegnare il Governo a tenere Ansaldo Breda e Ansaldo Sts
“nel nostro Paese, a management italiano, a maggioranza italiana.
–     negli altri paesi europei il materiale rotabile, si preferisce ordinarlo alle aziende presenti
sul territorio, con tutte le ricadute occupazionali che ne derivano.

Interroga la
Giunta regionale per sapere:

– quali
siano le decisioni che la Giunta intende mettere in campo per il necessario rilancio di una vera prospettiva industriale per il settore civile di
Finmeccanica, e quindi in particolare per la AnsaldoBreda e se intenda
contrastare qualunque ipotesi di fuoriuscita del Paese della produzione di
materiale rotabile che, oltre a privare l’Italia di un settore industriale
strategico per il futuro, nell’immediato non potrebbe che ridursi ad una
inaccettabile svendita.

Mauro Romanelli

Aeroporto: Cigno o Anatroccolo?

SEL Firenze, SEL Prato e SEL Pistoia, in accordo con il Coordinamento Nazionale e il Forum Beta, hanno presentato le osservazioni alla variante del Piano di Indirizzo Territoriale della Regione Toscana, con il quale si ridefiniscono il Parco agricolo della Piana e la riqualificazione dell’Aeroporto di Firenze, di cui molto si è discusso nei mesi scorsi.

Di seguito, il volantino con la sintesi della nostra posizione.

ImmagineImmagine

 

 

 

VERSO IL CONGRESSO – LA STRADA GIUSTA

Sabato 9 Novembre dalle ore 18.00, al Circolo Arci Margine Coperta

interverranno:

Antonella Urciolo, circolo SEL Valdinievole Est

Aldo Fedi, coordinatore provinciale SEL

Claudio Barbi, vicesindaco di Massa e Cozzile

ore 20.00 APERICENA

a seguire:

EUGENIO BARONTI, coordinamento regionale SEL

ALFIO PELLEGRINI, segreteria ARCI

GINEVRA LOMBARDI, ricercatrice Università degli Studi di Firenze

ELSA INGROSSO, circolo SEL Valdinievole Ovest

concluderà il dibattito ALESSIA PETRAGLIA, senatrice Sinistra Ecologia Libertà.

 

Durante l’intera iniziativa sarà possibile tesserarsi.

 

Immagine